tutti gli apparecchi acustici

Quali tipi di apparecchi sono disponibili?

Pubblicato il 8 giugno 2016

Retro o intrauricolari – a lei la scelta!

Apparecchi retroauricolari (BTE) Sono leggeri, molto piccoli e quasi invisibili quando indossati. Esistono in due varianti:

         a) apparecchi con il “ricevitore nell’orecchio”
nei quali il segnale amplificato viene inviato al ricevitore, inserito nel canale uditivo prossimo al timpano, attraverso un filo sottile come un capello. Questo sistema offre una qualità sonora chiara e naturale. Una piccola cupolina o un auricolare su misura mantengono posizionato il ricevitore.

         b) apparecchi con il “tubicino sonoro”
Qui il suono, attraverso un sottile tubicino trasparente, arriva ad un auricolare su misura perfettamente adattato al suo orecchio. Poiché questi modelli hanno una batteria più grande e possono alloggiare un amplificatore più ampio, sono particolarmente adatti a persone che richiedono apparecchi più potenti.

Entrambi gli stili sono poi disponibili in un’ampia gamma di colori per meglio adattarsi al colore dei capelli o della pelle.

Apparecchi acustici su misura

Questi modelli sono adatti a perdite uditive di entità da lieve a grave.

In questo caso l’apparecchio è racchiuso in un guscio realizzato su misura, da inserire direttamente nel condotto uditivo. L’effetto estetico di questi modelli dipende dalla larghezza del condotto, che li rende più o meno interni. Ci sono tre opzioni:

         a) ITE – Intrauricolari che si indossano nella parte relativamente esterna dell’orecchio.

         b) CIC: Completamente nel Canale inseriti nella parte più interna del canale – pressoché invisibili.

         c) llC: Invisibile nel Canale si inserisce dopo la prima curva del canale rendendosi praticamente invisibile.

 

Uno o due apparecchi acustici?

Per natura il nostro udito è concepito per due orecchie. Per esempio, se tendiamo un orecchio in un bosco, possiamo sentire il cinguettio di un uccellino. Ma solo ascoltando con entrambe le orecchie riusciamo a capire che l’uccellino è in un cespuglio alla nostra destra.

Se riscontriamo una perdita uditiva in entrambe le orecchie, è sempre opportuno scegliere due apparecchi acustici. Le voci saranno percepite più chiaramente e con minor sforzo.

Se poi lei, i due apparecchi li sceglie anche dotati di tecnologia binaurale, sentirà e capirà ancora meglio.

Questi apparecchi, destro e sinistro, si scambiano reciprocamente informazioni grazie ad una connessione senza fili, ricreando così un’immagine sonora bilanciata. Questa è l’unica tecnologia che consente agli apparecchi di offrire un’esperienza particolarmente naturale, replicando fedelmente l’udito direzionale. Requisito, questo, fondamentale per un ascolto rilassato in ambienti rumorosi.

Se, in determinati momenti, lei desidera gestire manualmente i suoi apparecchi, i sistemi binaurali offrono il vantaggio che ogni selezione di programma o regolazione di volume effettuata su uno dei due apparecchi, viene simultaneamente applicata ad entrambi.

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppEmailLinkedIn

Tags: apparecchi acustici

Questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di altri siti per migliorare l'esperienza nel nostro sito. Se accedi a un qualunque elemento all'interno della pagina acconsenti all'uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi